Campionati Europei di Biliardo 2014 : Trionfo Italiano
8 settembre 2016
Perchè Biliardo Tavolo
15 settembre 2016

Quando il Biliardo unisce le Eccellenze

Il campione del Mondo Matteo Gualemi e Biliardi Etrusco insieme nel 2016

per far conoscere a chiunque questa affascinante disciplina sportiva

 

Quando si dice l’eccellenza. E quando l’unione fa la forza. Matteo Gualemi – il più giovane campione del mondo specialità 5 birilli – e Biliardi Etrusco la più prestigiosa azienda italiana del settore, insieme per una serie di iniziative volte alla diffusione di questa bella, appassionante e affascinante disciplina sportiva, descritta in maniera impeccabile, in una sorta di excursus storico ma sotto forma di racconto, da Cesare Mosti nel libro “Il gioco del biliardo, dal 1300 ai giorni nostri”, edito alcuni anni fa ma ancora reperibile nelle edicole e nelle librerie o rivolgendosi direttamente all’azienda di Bientina, email info@biliardietrusco.com

Il successo iridato di Matteo Gualemi, giovane fiorentino si rifà proprio alle grandi sfide e ai grandi nomi del passato. Un percorso da copione cinematografico e che richiama alla memoria uno storico film incentrato sul biliardo come “Casablanca Casablanca” dove l’attore Francesco Nuti riesce a vincere il Mondiale partendo dalle selezioni. In quel film le vicende del protagonista si intrecciano con quelle di Marcello Lotti, giocatore simbolo della storia del biliardo italiano che nella trama svolge un ruolo fondamentale per l’affermazione del più giovane avversario. Una figura che per uno strano gioco del destino è stata in qualche modo decisiva anche per la carriera di Matteo Gualemi.

«Quello con Marcello Lotti (soprannominato Lo Scuro) è uno degli aneddoti più belli della mia giovane storia biliardistica – racconta Gualemi –. Ho avuto l’onore di giocare contro di lui in una gara sociale al Master Club di Firenze. Ero giovanissimo e avevo visto il suo film. Trovarmelo di fronte rappresentava per me qualcosa di unico. Alla fine riuscii a vincere la partita tra lo stupore di molti, compreso quello dello Scuro, che subito dopo mi fece una battuta in toscano che mi riempì d’orgoglio. Mi chiese in sostanza da dove fossi sbucato. Allora capii che forse sarei potuto arrivare lontano, anche se ovviamente non avrei mai immaginato un successo come quello nel Mondiale».

Da quella partita vinta con Lo Scuro, Matteo Gualemi ha saputo costruire un percorso di crescita costante. Una carriera che è lo specchio esatto del suo cammino in un mondiale che l’ha visto ancora una volta partire da lontano alla ricerca della decisiva consacrazione.

 

Matteo Gualemi sarà quindi testimonial di Biliardi Etrusco per tutto il 2016. Le gare più belle, gli appuntamenti più importanti, gli incontri più prestigiosi saranno seguiti da vicino dall’azienda di Cesare Mosti e saranno via via pubblicati sul sito dell’azienda. Con la speranza di tante vittorie e soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =